Shop

Quadretto a bianchi girari

Quadretto con riproduzione di una decorazione tratta dal codice Teseida di Giovanni Boccaccio (XV sec.), dipinto a mano in stile rinascimentale a “bianchi girari” e citazione di Aristotele.

Si diceva “a bianchi girari” un tipo di ornamentazione del libro, manoscritto o a stampa, nato in epoca carolingia e ripreso poi nelle officine miniaturistiche della Firenze del Quattrocento, basato su intrecci di viticci raffigurati in forma di bianche e sottili strisce sinuose e circolari, a volte ornate nell’interno di puntini multicolori.

L’opera è realizzata su carta Amalfi (bambagina), 100% cotone.
La doratura è stata realizzata con similoro in pigmenti.
I colori utilizzati sono tempere all’uovo di ricetta medievale (C. Cennini, Il libro dell’arte, XIV-XV sec.).
Inchiostro colore bruno naturale.
Cornice in noce, dimensioni 15x21cm. e scheda tecnica che ne attesta storia, tecnica e artigianalità.


Per quantitativi diversi o per biglietti personalizzati, per cerimonie, occasioni, ricorrenze e feste, contattaci e li realizzeremo per te.

80,00

80,00

Disponibile

Categoria: COD: 0075
error: Questo contenuto è protetto!!